Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

Australian Sheperd

Australian Sheperd

FCI Standard N° 342 / 05.06.2009

AUSTRALIAN SHEPERD

ORIGINE: Stati Uniti d’America

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE:

26.03.2009

UTILIZZAZIONE : Cane da pastore da fattoria e poderi

CLASSIFICAZIONE F.C.I: Gruppo 1 Cani da pastore e Bovari (escluso i Bovari Svizzeri)

Sezione 1 Cani da pastore Senza prova di lavoro

 

BREVE CENNO STORICO: anche sull’origine del Pastore Australiano vi sono molte teorie, la razza che noi conosciamo oggi si è sviluppata esclusivamente negli Stati Uniti. Gli fu dato questo nome per associazione col cane da pastore di origine basca, che arrivò negli Stati Uniti nel 19° secolo e proveniva dall’Australia.

La popolarità del Pastore Australiano aumentò notevolmente dopo la seconda guerra mondiale, con la grande notorietà raggiunta dall’equitazione alla “Western”, che la gente venne a conoscere attraverso rodeos, concorsi ippici, film e spettacoli televisivi. Per la sua indole versatile e facile da educare, questo cane venne impiegato nelle fattorie e nei vasti possedimenti americani. Gli allevatori di bestiame perseverarono nello sviluppo della razza, mantenendone la versatilità, l’acuta intelligenza, il forte istinto da pastore, e l’aspetto attraente che avevano ammirato fin dall’inizio.

Sebbene ogni soggetto sia unico per quel che riguarda il colore e le pezzature, tutti i Pastori Australiani mostrano una insuperabile devozione alla loro famiglia. Le molte qualità hanno garantito a questa razza una continua popolarità.

 

ASPETTO GENERALE.

Il Pastore Australiano è ben proporzionato, leggermente più lungo che alto, di media costruzione e ossatura, con mantello dai colori che offrono varietà e individualità. E’ attento e vivace, flessuoso e agile, solido e muscoloso senza goffaggine. Ha un pelo di moderata lunghezza e ruvidità. Ha la coda tagliata o naturalmente corta.

 

PROPORZIONI IMPORTANTI:

misurato dalla punta dello sterno al dietro della coscia, e dalla punta del garrese al suolo, il Pastore Australiano è leggermente più lungo che alto. È costruito solidamente con ossatura moderata. La struttura, nel maschio, denota mascolinità senza grossolanità. Le femmine dimostrano femminilità senza avere un’ossatura esile.   

  

COMPORTAMENTO – CARATTERE

Il Pastore Australiano è un cane da lavoro intelligente, dal forte istinto da pastore e da guardiano. E’ un compagno leale e di energia sufficiente per resistere al lavoro tutto il giorno. Dotato di un temperamento sempre uguale, ha buon carattere, e raramente è rissoso. Può talvolta essere riservato in un primo approccio.

 

TESTA la testa è nettamente delineata, forte e asciutta. Nelle sue dimensioni deve essere proporzionata al corpo.

REGIONE DEL CRANIO
Cranio: la sommità, da piatta a leggermente arcuata. Può presentare una leggera protuberanza occipitale. Lunghezza e larghezza sono uguali Stop moderato, ben definito

REGIONE DEL MUSO
Tartufo Blue-merle e neri hanno pigmento nero sul tartufo (e labbra). Red-merle e rossi hanno pigmento color fegato (marrone) sempre sul tartufo (e labbra). Sui merle è permesso avere macchioline rosa; tuttavia, queste ultime non dovrebbero superare il 25% del naso nei cani che abbiano più di un anno. (difetto grave).

Muso uguale in lunghezza o leggermente più corto del cranio. Viste di lato le linee superiori del cranio e il muso sono parallele, divise da uno stop moderato, ben definito. Il muso si assottiglia poco dalla base al tartufo, ed è arrotondato all’estremità.

Mascelle/Denti dentatura regolare e completa con denti forti e bianchi. Chiusura a forbice, o a tenaglia.

        

OCCHI marroni, blu, ambra o qualsiasi variante o combinazione dei menzionati colori, incluso punteggiature e marmorizzazioni. A forma di mandorla, non sono sporgenti né infossati. I Blue-merle e i neri hanno pigmento nero sulle rime palpebrali. I Red-merle e rossi hanno rime palpebrali con pigmento color fegato (marrone).

Espressione: che mostra attenzione e intelligenza, prontezza e zelo. Lo sguardo dovrebbe essere acuto ma amichevole.

 

ORECCHI 

triangolari, di misura e spessore moderati, inseriti alti sul capo. In piena attenzione si rialzano leggermente e si piegano in avanti, o di lato, a rosa.

 

COLLO 

forte, di lunghezza moderata, leggermente arcuato nella linea superiore, ben inserito nelle spalle.

 

CORPO     

Linea superiore dorso diritto e forte, linea superiore orizzontale e ferma dal garrese alla punta delle natiche. Groppa moderatamente discendente

Torace non ampio, ma disceso, con il punto più basso che arriva ai gomiti Costole ben cerchiate e lunghe, non a botte né piatte. Linea inferiore moderatamente rilevata.

  

CODA 

diritta, naturalmente lunga o naturalmente corta. Se tagliata, (nei Paesi dove questa pratica non è proibita) o naturalmente corta, non deve superare 10 cm. di lunghezza.

 

ARTI

ANTERIORI la loro ossatura è forte, piuttosto ovale che rotonda

Spalle   scapole lunghe, piatte, piuttosto vicine al garrese e ben oblique.

Braccio  dovrebbe essere lungo quasi come la scapola, e forma con la scapola un angolo quasi retto

Avambraccio scende diritto, perpendicolare al terreno.

Metacarpi  di media lunghezza e molto leggermente obliqui. Gli speroni dell’anteriore possono essere rimossi

Piedi  ovali, compatti con dita serrate e ben arcuate. Cuscinetti spessi e elastici

       

POSTERIORI:
Aspetto generale: La larghezza del posteriore è uguale a quella dell’anteriore misurata a livello delle spalle. L’angolo quasi retto coxo-femorale è equivalente all’angolo scapolo-omerale.

Ginocchio  nettamente definito

Garretto  moderatamente angolato

Metatarsi  corti, perpendicolari al terreno e paralleli fra di loro se visti da dietro. Niente speroni.

Piedi ovali, compatti, con dita ben serrate e ben arcuate, cuscinetti spessi ed elastici.

 

ANDATURA 

il Pastore Australiano ha un’andatura calma, sciolta e facile. Mostra grande agilità di movimento con un passo ben bilanciato, che ricopre molto terreno. Anteriori e posteriori muovono diritti e paralleli all’asse mediano del corpo. A maggiore velocità, i piedi (anteriori e posteriori) convergono verso la linea centrale di gravità del cane mentre il dorso rimane fermo e orizzontale. Il Pastore Australiano deve essere agile e capace di cambiare improvvisamente direzione o passo.

 

MANTELLO

PELO di media tessitura, da diritto a ondulato, resistente alle intemperie e di media lunghezza. Il sottopelo varia in quantità a seconda del clima. Il pelo è corto e liscio sulla testa, orecchi, parte anteriore degli arti e sotto i garretti. Posteriore degli anteriori e culottes sono moderatamente frangiati. C’è una moderata criniera e pettorina, più pronunciate nei maschi che nelle femmine.

 

COLORE 

blue-merle, nero, red-merle, rosso; tutti con o senza macchie bianche e/o focature, senza ordine di preferenza. Il collare bianco non va oltre il garrese. Il bianco è ammesso sul collo (collare intero o parziale), petto, arti, parti inferiori del muso, lista sulla testa e può estendersi, a partire dalla regione inferiore, su fino a 10 cm, misurando da una linea orizzontale che passa dal gomito.

Il bianco sulla testa non deve predominare, e gli occhi devono essere completamente circondati da colore e pigmento. Come è loro caratteristica, i merle diventano più scuri con l’età.

 

TAGLIA

L’Altezza preferita per i maschi: 51 – 58 cm. “ “ le femmine 46 – 53 cm

La qualità non deve essere sacrificata alla taglia

DIFETTI: qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato difetto e la severità con cui questo difetto sarà penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità e agli effetti sulla salute e il benessere del cane.

 

DIFETTI GRAVI:

Orecchi eretti e orecchi pendenti 

Mantelli non tipici

 

DIFETTI ELIMINATORI:

Cane aggressivo o pauroso

Prognatismo. Enognatismo con più di 0,3 cm.(1/8 di pollice) . La perdita di
contatto causata da incisivi centrali corti, in una dentatura peraltro corretta, non sarà considerata come prognatismo. Denti rotti o persi per accidente non verranno penalizzati. 

Macchie bianche sul corpo, il che significa bianco sul corpo tra il garrese e la coda, sui lati fra i gomiti e il dietro del treno posteriore, per tutti i colori. 

Qualsiasi cane che presenti in modo evidente anormalità fisiche o comportamentali Sarà squalificato. 

 

N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

 

 

Pastore Svizzero Bianco

Pastore Svizzero Bianco

FCI Standard n° 347 – 12 .08 .2011

PASTORE SVIZZERO BIANCO

ORIGINE : Svizzera

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: 04.07.2011

UTILIZZAZIONE: Cane da compagnia e da famiglia.

CLASSIFICAZIONE F.C.I. : Gruppo 1 Cani da pastore e Bovari (escluso i Bovari Svizzeri) Sezione 1 Cani da pastore

Senza prova di lavoro

BREVE CENNO STORICO: Negli U.S.A. e in Canada, i cani da pastore bianchi sono diventati a poco a poco una razza distinta. I primi cani di questa razza furono importati in Svizzera all’inizio degli anni 70. Il maschio americano “Lobo”, nato il 05.03.1966, può essere considerato come il capostipite di questa razza in Svizzera. I discendenti di questo maschio, iscritti nel Libro Origini svizzero (LOS), come pure i discendenti di altri pastori bianchi importati dagli U.S.A. e dal Canada, diedero progressivamente origine ad altre discendenze e si diffusero in tutta Europa; dove oggi un gran numero di Pastori Bianchi viene allevato in purezza da diverse generazioni. Dal giugno 1991, questi cani sono iscritti, come nuova razza, all’appendice del Libro delle Origini Svizzero. (LOS)

 

ASPETTO GENERALE

Cane da pastore bianco, robusto, ben muscolato, di media taglia, dagli orecchi eretti e dal mantello doppio di lunghezza media o lunga. Proporzioni generali del tronco allungate; ossatura di media sostanza, profilo elegante ed armonioso.

 

PROPORZIONI IMPORTANTI

• Inscrivibile in un rettangolo leggermente allungato, il rapporto fra la lunghezza del tronco (misurata dalla punta della spalla alla punta della natica) e l’altezza al garrese è di 12 : 10

• La lunghezza del muso è leggermente superiore a quella del cranio.

 

COMPORTAMENTO-CARATTERE

Carattere vivace ed equilibrato, attivo nel comportamento, attento e facilmente addestrabile. Approccio amichevole e discreto. Si distingue per socievolezza e attaccamento al suo conduttore. Mai pauroso o aggressivo senza motivazione. Cane da lavoro e da sport gioioso che apprende con facilità, impiegabile in molteplici discipline. La sua grande socievolezza gli permette una spiccata capacità di adattamento e inserimento in ogni tipo di evento e situazione.

 

TESTA : Potente, asciutta, finemente cesellata e ben proporzionata al corpo.

Di forma conica sia vista dall'alto che di profilo. Assi cranio-facciali paralleli.

 

REGIONE CRANIALE

Cranio: Leggermente arrotondato; sutura metopica appena accennata. Stop: Poco marcato, ma definito.

 

REGIONE FACCIALE

Tartufo : Di media grandezza; gradita la pigmentazione nera. Tollerata una pigmentazione più leggera e il naso da neve.

Muso: Forte, leggermente più lungo del cranio; la canna nasale e la linea inferiore del muso sono diritti e leggermente convergenti verso il tartufo.

Labbra: Asciutte e ben aderenti, più nere possibili.

Mascelle/Denti: Dentatura forte e completa con chiusura a forbice.

I denti devono essere impiantati perpendicolarmente alle mascelle.

Occhi: Di media grandezza, a forma di mandorla, in posizione leggermente obliqua; il colore va dal marrone al marrone scuro; palpebre ben aderenti, gradita la rima palpebrale nera.

Orecchie: Erette, posizionate alte, parallele tra loro, con padiglioni rivolti in avanti, la forma è quella di un triangolo allungato con la punta leggermente arrotondata.

  

COLLO: di media lunghezza e ben muscolato, si inserisce armoniosamente al tronco; assenza di giogaia; il profilo superiore del collo, elegantemente arcuato, congiunge in linea continua la testa, portata abbastanza alta, al garrese.

TRONCO:

Linea superiore: Forte, muscolosa, di media lunghezza.

 

Garrese: Rilevato

Dorso: Orizzontale, solido. 

Lombi: Fortemente muscolati.

Groppa: Lunga e di media larghezza; leggermente inclinata dalle ali iliache all'inserzione della coda.

Torace: Non troppo largo, ben disceso fino al gomito, misura in altezza circa la metà dell’altezza al garrese. Cassa toracica ovale, di buona profondità, con petto ben evidente.

 Linea inferiore e ventre: Fianchi snelli e tonici; linea inferiore leggermente retratta.

 

CODA: A forma di sciabola, ben provvista di pelo su tutta la sua circonferenza, va assottigliandosi verso la punta; attaccata piuttosto bassa, raggiunge almeno il garretto; pendente a riposo o con una leggera curvatura a sciabola nel suo ultimo terzo; in azione è portata più alta, ma mai al di sopra della linea dorsale.

 

ARTI:

ANTERIORI

Aspetto generale: Forti, asciutti e robusti, di media ossatura.

Diritti, visti dal davanti, e appena distanziati tra loro; ben angolati visti di profilo.

Spalla: Scapola lunga e ben obliqua di corretta angolazione; muscolatura potente in tutta la regione della spalla.

Braccio: Di buona lunghezza, molto muscoloso.

Gomiti: Ben aderenti al corpo.

Avambraccio: Lungo, diritto e asciutto.

Metacarpo: Solido e appena flesso.

Piede: Ovale, dita serrate e ben arcuate; cuscinetti plantari neri e robusti; gradite le unghie scure.

      

POSTERIORI

Aspetto generale: Forti, asciutti e robusti, di media ossatura.

visti da dietro diritti e paralleli, non troppo distanziati;

ben angolati visti lateralmente.

Coscia: Di media lunghezza con forte muscolatura. Grassella (Ginocchio): Articolazione ben angolata.

Gamba: Di media lunghezza, obliqua, con ossatura forte e buona muscolatura.

Garretto: Solido, ben angolato.

Metatarso: Di media lunghezza, diritto, asciutto e robusto.

Piede: Ovale, il piede posteriore un po’ più allungato di quello anteriore; dita serrate e ben arcuate; cuscinetti plantari neri e robusti; gradite le unghie scure.

 

ANDATURA / MOVIMENTO: Andature cadenzate, azione dinamica e costante, grande ampiezza di falcata dell'anteriore e potente spinta posteriore; trotto sciolto coprente terreno.

 

PELLE: Esente da pieghe, pigmentazione scura.

 

MANTELLO:

PELO

Pelo semi-lungo: Doppio pelo fitto e aderente; sottopelo abbondante con pelo di copertura liscio e piuttosto ruvido al tatto; il muso, le orecchie e le facce anteriori degli arti sono ricoperti da pelo più corto; sul collo e sulla faccia posteriore degli arti il pelo è leggermente più lungo. Ammessa una lieve ondulazione.

Pelo lungo: Doppio pelo fitto e aderente; sottopelo abbondante con pelo di copertura liscio e piuttosto ruvido al tatto; il muso, le orecchie e le facce anteriori degli arti sono ricoperti da pelo più corto; il pelo lungo forma criniera al collo e “culottes” sulla parte posteriore delle natiche, coda ben fornita di pelo.

La lunghezza del mantello non dovrà mai essere esagerata. Ammessa una lieve ondulazione.

Colore:Bianco.

 

TAGLIA E PESO

Altezza al garrese: Maschi: 58 – 66 cm Femmine: 53 - 61 cm

Peso: Maschi: circa 30 – 40 kg Femmine: circa 25 - 35 kg

Soggetti tipici leggermente sotto o sopra la taglia prevista non devono essere squalificati.

  

DIFETTI: Qualsiasi deviazione dai punti sopraindicati deve essere considerata come difetto e la severità con cui va penalizzato deve essere in proporzione alla sua gravità ed ai suoi effetti sulla salute e sul benessere del cane e alla sua capacità di svolgere il suo tradizionale lavoro.

• Sfumature di colore isabella (giallo chiaro o fulvo pallido) sulla punta delle orecchie, sul dorso e sulla parte superiore della coda.

• Depigmentazione parziale a chiazze sul tartufo, sulle labbra e/o sulle rime palpebrali.

• Speroni. Eccetto nei paesi dove la loro asportazione è vietata dalla legge.

 

DIFETTI GRAVI:

• Aspetto pesante, costruzione troppo corta (nel quadrato).

• Assenza di dimorfismo sessuale.

• Mancanza di più di due PM1; gli M3 non sono presi in considerazione.

• Orecchio pendente, orecchio semi-eretto, orecchio semi-pendente.

• Linea dorsale eccessivamente inclinata.

• Coda arrotolata, deviata, ad uncino, portata sul dorso.

• Pelo di copertura morbido, serico, lanoso, arricciato, non aderente; pelo nettamente

lungo senza sottopelo.

• Netta colorazione fulva (sfumature giallastre o rossastre) sulla punta delle orecchie, sul

dorso e sulla parte superiore della coda.

 

DIFETTI ELIMINATORI:

• Cani aggressivi o eccessivamente timidi.

• Ogni cane che manifesta chiaramente delle anomalie di carattere fisico o

comportamentale deve essere squalificato.

• Ansietà, paura estrema, aggressività da stato d'ansia, inutile reazione aggressiva,

comportamento letargico.

• Uno o entrambi gli occhi azzurri. Occhi sporgenti.

• Entropion, ectropion.

• Enognatismo o prognatismo, mandibola deviata.

• Depigmentazione totale del tartufo, delle labbra e/o delle rime palpebrali.

• Depigmentazione totale della pelle e dei cuscinetti plantari.

• Albinismo.

 

 

N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.